Header Ads

Sconfitta 29 - 5 ma Le Puma escono a testa alta dal campo delle Belve Neroverdi

Termina con una sconfitta 29 - 5 la partita de Le Puma Bisenzio con le Belve Neroverdi de L'Aquila. Difficile chiedere di più alle ragazze di coach Cirri rispetto a quanto abbiamo visto sul campo di Poggio Picenze, contro una squadra, da sempre ostica e che occupa attualmente la 3a posizione in classifica. Per tutta la durata del match, le padrone di casa hanno avuto il loro da fare per sbrogliare la matassa de Le Puma, solide e aggressive in difesa, pronte all’impatto fisico e in grado di fare metri con l’ovale in mano.

Scese in Abruzzo con una panchina cortissima composta da Regi e Puce due giocatrici esordienti (che si sono ben comportate in campo), Bazzani, al rientro dopo due mesi di stop per un infortunio al ginocchio e Guerrini ancora non in perfette condizioni dopo l'infortunio alla spalla, Le Puma hanno mostrato ancora una volta miglioramenti in mischia e touche, fasi largamente dominate per ampi tratti del match. Purtroppo ancora una volta, infortuni ed assenze per motivi lavorativi hanno costretto Cirri a cercare soluzioni alternative nei 3/4 schierando Cinquina e Carrabba, una coppia di centri giovanissima (17 e 18 anni) alla prima esperienza nel ruolo e con meno di cinque partite giocate in due.

Proprio nei ¾ si sono concretizzate le migliori azioni delle Belve, che nel primo tempo sono andate a segno ben tre volte sfruttando una non perfetta struttura difensiva al largo. Vantaggio certamente meritato, anche se Le Puma hanno avuto le stesse occasioni per segnare, ma inesperienza e banali errori di gestualità hanno impedito a Bitossi, Carrabba e Bruscoli tre facili segnature che avrebbero potuto mantenere la fiorentine vicine nel punteggio.

Nel secondo tempo nonostante i pochi cambi l'intensità del gioco non cala, di Tizio guida la manovra offensiva delle toscane creando spesso scompiglio nella difesa avversaria, con l'aiuto di Cinquina che riesce sempre a fare metri con la palla in mano. La meta arriva finalmente al 64° minuto grazie una bella iniziativa personale di Santini, abile ad infilarsi in uno stretto corridoio lasciato sguarnito dalle aquilane e farsi mezzo campo in velocità prima di andare in meta.

Gli ultimi dieci minuti però sono difficilissimi e nonostante Barbagli continui a mettere toppe in difesa (altissimo il numero dei placcaggi efficaci dell'estremo grossetano), le terze linee non arrivano più e ad otto minuti dalla fine anche Poli è costretta ad abbandonare il campo per una lussazione al gomito, costringendo Guerrini ad entrare in campo. Arrivano altre due mete per le Aquilane, a rendere il punteggio forse più severo di quanto visto in campo. Merito per la vittoria alle Belve che come al solito hanno poi onorato la partita e le avversarie con un grandissimo terzo tempo. Sicuramente note positive per Cirri con Cinquina che pur giovanissima ed inesperta non ha demeritato nel difficile ruolo di centro, Barbagli che partita dopo partita sta diventando un estremo molto solido ed efficace ed una mischia al quale ancorarsi anche nelle partite più difficili.

Una parola da spendere anche per Puce e Regi in campo dall'inizio del 2° tempo, provenienti entrambe dalle squadre tutorate di Medicei e Gambassi che si sono messe a disposizione della squadra disputando una buona partita dimostrando ancora una volta la validità della collaborazione tra Le Puma Bisenzio, il Gambassi Rugby, Il Gispi Prato ed I Medicei Firenze. Certo è forte la sensazione che con qualche risorsa e giocatrice in più ed un po' di sfortuna in meno (adesso sono veramente troppi gli infortuni così come le assenze per motivi di lavoro) questa squadra potrebbe togliersi davvero tante soddisfazioni.

Queste le parole di Cirri al termine del match: “Anche se usciamo sconfitti dal campo questa partita è la conferma del fatto che, se continueremo a lavorare sul nostro sistema di gioco, potremo diventare molto competitivi nelle partite che ci aspettano. Oggi le ragazze hanno prodotto uno sforzo incredibile, ma soprattutto sono cresciute nel corso di queste settimane: abbiamo costruito diverse opportunità e lo abbiamo fatto giocando come possiamo e sappiamo fare, puntando sulla mischia che è stata brillante anche questa domenica e provando a dar fiducia alle giocatrici più giovani nei trequarti. Sono contento delle ragazze che hanno esordito oggi, sono certo che le avremo ancora in campo con noi. E' difficile ogni domenica trovare soluzioni nuove per colmare i vuoti lasciati dagli infortuni ed altre cose. Questa è la cosa più complicata che dobbiamo affrontare, oggi ed in prospettiva futura. Posso essere dispiaciuto per il risultato, ma sono certamente orgoglioso di quanto la squadra ha fatto vedere oggi sul campo."
 
BELVE NEROVERDI L'AQUILA - LE PUMA BISENZIO RUGBY = 29 - 5


Le Puma Bisenzio: 15 Barbagli, 14 Cecere (48' Puce), 13 Carrabba, 12 Cinquina, 11 Bruscoli (67' Bazzani), 10 Di Tizio, 9 Santini, 8 Di Vitantonio, 7 Novelli (50' Regi), 6 Massellucci, 5 Tuci, 4 Bitossi (cap), 3 Giovannoni, 2 Longaron, 1 Poli (72' Guerrini) - All. Cirri

TABELLINO
5' mt Belve (5 – 0), 17' mt Belve + trasf. (12 – 0), 32' mt Belve (17 – 0), 64' mt Santini (17 – 5), 68' mt Belve + trasf. (24 – 5), 78' mt Belve (29 – 5).

Nessun commento

Powered by Blogger.