Header Ads

VITTORIA CASALINGA PER LE PUMA BISENZIO: SUPERATO 15 - 10 UN CORIACEO CUS FERRARA


Arriva finalmente la prima vittoria sul campo di casa per Le Puma Bisenzio. Al termine di una partita combattutissima, come racconta il risultato finale di 15 a 10, le ragazze guidate dal coach Cirri hanno avuto la meglio su un coriaceo CUS Ferrara, che ha contestato fino all’ultimo pallone la vittoria, alla fine meritata, di Bitossi e compagne.



Sotto una pioggia sempre più fitta, nelle prime fasi del match le due squadre si sono studiate un po', con le estensi che sono sembrate più efficaci nel gioco manovrato e le fiorentine che si sono ancorate fin da subito ad una mischia solidissima. L’equilibrio è stato rotto dopo cinque minuti, quando un calcio di liberazione non precisissimo di Venezia si è trasformato in un assist per Vignozzi, che lungo l'out di sinistra dopo aver battuto la diretta avversaria ha potuto schiacciare in meta. Con Di Vitantonio a terra a respirare, dopo essere rimasta sepolta sotto una ruck, sulla piazzola per il tentativo di trasformazione è andata Guerrini, ma il calcio pur indirizzato con precisione è arrivato corto di poco. Dopo una paio di azioni insistite con percussioni a ridosso della linea di meta avversaria che le ferraresi sono riuscite a contenere, pur a fatica, il gioco è passato nelle mani delle avversarie, che attaccando lo spazio con insistenza hanno trovato con l'ala al 23' la meta del pareggio. Trasformazione fallita anche per Le Velenose così è in parità che si va al riposo.

Nel secondo tempo, Cirri ha iniziato fin da subito ad utilizzare la panchina, Tuci dentro per Stefani e Daldin per Cinquina hanno apportato energie fresche in entrambi i reparti e gradualmente Le Puma si sono insediate nella metà campo avversaria. La mischia fiorentina, nella quale Giovannoni e Menicacci hanno preso il posto di Poli e Guerrini, ormai in controllo del gioco ha costretto le avversarie a giocare quasi sempre dietro la linea del vantaggio, con Fineschi in grado di battere ripetutamente la difesa avversaria con le sue ripartenze continue dalla mischia ordinata. 

Approfittando di un fallo per fuorigioco comminato dall’arbitro alle ferraresi, Di Vitantonio dopo una decina di minuti nella ripresa ha trovato il vantaggio con un piazzato. Sul risultato di 8 - 5 le toscane hanno prodotto il massimo sforzo e dopo un salvataggio miracoloso dell'estremo estense su Bitossi, fermata a pochi centimetri dalla meta è stata Venezia a concretizzare in meta un'altra bella azione della mischia, capace di erodere centimetri su centimetri e raggruppare la difesa avversaria. Questa volta la trasformazione di Di Vitantonio è arrivata fissando il risultato sul 15 – 5. La panchina ha continuato a fornire un contributo prezioso, con Bonucci che ha preso il posto di una stremata Fineschi e Massellucci in campo per Magro. Da registrare nei 20 minuti finali del match l'esordio di Mengoni, altra atleta proveniente dalla tutorata Gambassi Rugby, che ha ben sostituito, Barbagli.

Dopo la meta delle padrone di casa, la reazione del Ferrara è stata rabbiosa (tanto più che al 33' Venezia ha rimediato un "dubbio" cartellino giallo per gioco pericoloso). Le ospiti hanno cominciato a spingere sull’acceleratore per cercare almeno la meta del bonus difensivo. Nonostante una difesa eroica che ha vanificato le ripetute incursioni delle ferraresi, Le Puma, rimaste in 14, hanno infine capitolato un minuto oltre la fine del tempo regolamentare. Il tentativo di trasformazione ferrarese si è spento sulla traversa ed il fischio finale arrivato subito dopo ha chiuso un incontro combattutissimo ed agonisticamente valido, nel quale entrambe le squadre non si sono risparmiate nulla.

Con la vittoria di oggi le ragazze del presidente Dispensi superano il Ferrara e salgono al 6° posto in classifica ad un solo punto dalle Donne Etrusche.
Domenica prossima il campionato osserverà un turno di riposo in occasione del test match di Biella che l'Italia femminile giocherà contro la Francia. Le Puma torneranno in campo domenica 26 novembre sul difficilissimo campo delle Belve Neroverdi a L'Aquila. Queste le parole del tecnico Cirri e del capitano Bitossi alla fine del match:

CIRRI “Oggi possiamo essere soddisfatti di quello che abbiamo fatto. Stiamo lavorando molto sulle fasi di gioco durante gli allenamenti ed i primi miglioramenti si cominciano a vedere. La nostra mischia sta diventando più solida di partita in partita ed oggi anche la difesa dei ¾ ha mostrato notevoli miglioramenti. Sono soddisfatto in particolar modo del lavoro che stiamo facendo insieme alle nostre squadre tutorate, che dobbiamo certamente ringraziare. L'apporto di Gambassi, Gispi e Firenze è fondamentale, per poter fare allenamenti di qualità con un numero congruo di ragazze sul campo e ci permette di creare alternative e concorrenza nei ruoli, questo è un fattore imprescindibile per la nostra crescita. Dopo la pausa ci aspetta un impegno molto difficile, ma per noi non cambia l'idea alla base del nostro progetto: lavorare per costruire automatismi e compentenze nel gioco, i conti si fanno sempre dopo 80 minuti.”

BITOSSI: “Sono molto felice di questa vittoria, abbiamo sicuramente migliorato qualcosa rispetto a domenica scorsa, in difesa e nella gestione dei punti d'incontro. Dobbiamo lavorare ancora tanto sul gioco, ma questa vittoria davanti al nostro pubblico ci voleva proprio!”

LE PUMA BISENZIO RUGBY - CUS FERRARA RUGBY = 15 - 10

Le Puma Bisenzio: 15 Barbagli (60' Mengoni), 14 Vignozzi, 13 Di Tizio, 12 Venezia, 11 Cinquina (40' Daldin), 10 Di Vitantonio, 9 Santini, 8 Fineschi (53' Bonucci), 7 Novelli, 6 Magro (62' Massellucci), 20 Stefani (40' Tuci), 4 Bitossi (cap), 3 Guerrini (47' Giovannoni), 2 Longaron, 1 Poli (53' Menicacci)
A disposizione: 16 Garuglieri - All. Cirri

TABELLINO
5' mt Vignozzi (5 – 0), 23' mt Ferrara (5 – 5), 48' cp Di Vitantonio (8 – 5), 58' mt Venezia + trasf. Di Vitantonio (15 – 5), 81' mt Ferrara (15 – 10).

Women Of The Match: Bitossi (Le Puma Bisenzio)

Nessun commento

Powered by Blogger.