Header Ads

Segnali di ripresa per Le Puma Bisenzio, nonostante la sconfitta a Frascati

Sconfitta nel risultato, ma in crescita sotto il profilo del gioco, si potrebbe sintetizzare così la domenica de Le Puma Bisenzio scese in campo a Frascati contro un'altra delle pretendenti alla vittoria finale del girone 2 della Serie A. Le Puma tornano da Frascati con la seconda sconfitta stagionale e nonostante la delusione per non aver racimolato nemmeno un punto, è un'altra squadra quella vista vista ieri rispetto al XV sceso in campo contro il Bologna otto giorni fa, capace di mettere in difficoltà in alcuni momenti un avversaria più quotata che schierava in campo alcuni veri e propri talenti, come Annamaria Gizzi e Anna Mariani, entrambe ex giocatrici azzurre in grado davvero di fare la differenza contro qualunque avversaria. 


In avvio di gara il Frascati segna due volte, ma una determinata reazione de Le Puma, porta alla segnatura di Santini, non convalidata dall'arbitro per un “presunto” avanti nello schiacciare il pallone oltre la linea di meta. Determinante per l'epilogo finale sarà però la però la velocità in attacco del Frascati, che fa da contraltare all'incerta difesa del reparto arretrato, dove specialmente la cerniera dei centri si dimostra troppo facilmente perforabile, consentendo alle Frascatane di segnare per ben tre volte da 1a fase. 

Le Puma non si danno però per vinte e nel secondo tempo mostrano incoraggianti segnali di crescita nel pack di mischia andandosi a conquistare un altro paio di occasioni da meta vanificate di un soffio dalla caparbia difesa del Frascati. La panchina non apporta sostanziali modifiche al canovaccio di gara e l'infortunio di Poli, complica la già particolarmente critica situazione dell'infermeria rossoblù. Nel finale, complice anche il gran caldo (si è giocato alle 13.30) le energie delle fiorentine sono gradualmente svanite, consentendo altre quattro segnature nell'ultimo quarto di gara che ancora una volta, come già domenica scorsa, ha fatto si che la punizione in termini di punteggio sia stata eccessivamente severa per Le Puma. 

Tra le note positive della giornata, la prestazione di Barbagli (migliore in campo per Le Puma) che schierata ad estremo per la prima volta, al centro di un triangolo arretrato completamente inedito, ha ben interpretato il ruolo sia in attacco che in difesa, spendendosi totalmente per arginare le continue folate offensive dei ¾ frascatani. Buona anche la prestazione di Daldin (in campo 60 minuti all'ala) e Bonucci (80 minuti da ala e centro), all'esordio assoluto con Le Puma. Entrambe le giocatrici provengono dal Gambassi Rugby, squadra tutorata da Le Puma. Considerando la difficoltà nel passaggio dalla Coppa Italia al rugby a XV, entrambe hanno mostrato buone cose specialmente in attacco. Spazio nel finale anche per la giovanissima Cinquina che, proveniente dal vivaio della squadra fiorentina è entrata in campo domenica per la prima volta, ben figurando nonostante la mancanza di esperienza. Adesso ci sarà una domenica di stop per le ragazze di Cirri, prima di affrontare in casa l'atteso derby con le Donne Etrusche nella speranza di poter recuperare qualcosa dall'infermeria.

Queste le parole di coach Cirri alla fine della partita: “Rispetto a domenica scorsa, nonostante il risultato non sia troppo diverso, ho visto un atteggiamento diverso da parte delle ragazze. Certo i problemi in difesa sono enormi, ma abbiamo provato a giocare tutti i palloni che abbiamo avuto a disposizione e potevamo segnare per tre volte. Siamo rimasti in campo fino alla fine ed abbiamo migliorato la disciplina dimezzando i calci di punizione (7 subiti in totale). La squadra in questo momento è un cantiere aperto, ci sono alcuni ruoli scoperti e stiamo cercando di costruire un progetto di gioco, nel quale crediamo fortemente anche se sappiamo che ci vorrà tempo e pazienza. Certo la situazione infortuni non ci aiuta, ma sappiamo che anche questo fa parte del gioco. Continuiamo a lavorare, senza preoccuparci dei risultati, sappiamo che per noi questa è la strada migliore!” 

Anche Eleonora Guerrini, pilone de Le Puma, ha commentato la gara: "Abbiamo perso, è vero, ma oggi ho sentito le compagne in campo. Oggi non mi sono mai sentita sola. Abbiamo provato a giocare, cercando di fare meglio di domenica scorsa. Certo c'è ancora tantissimo da fare e ci vuole tempo, ma sono convinta che possiamo farlo tutte insieme."

FRASCATI RUGBY CLUB 2015 - LE PUMA BISENZIO RUGBY = 67 - 0
Le Puma Bisenzio: 15. Barbagli, 14. Bonucci, 13. Vignozzi (63' Cinquina), 12. Vilaplana, 11. Daldin (63' Cecere), 10. Di Tizio, 9. Santini (75' Carrabba), 8. Fineschi (60' Stefani), 7. Di Vitantonio, 6. Magro (50' Novelli), 5. Tuci, 4. Bitossi (Cap.). 3. Guerrini (52' Menicacci), 2. Longaron (Giusti 50'), 1. Poli (40' Giovannoni) - All. Cirri

Marcatrici
4' mt Frascati (5 - 0), 20' mt Frascati (10 - 0), 20' mt Frascati + trasf. (17 - 0), 24' mt Frascati (22 - 0), 33' mt Frascati + trasf. (29 - 0), 36' mt Frascati + trasf. (36 - 0), 42' mt Frascati + trasf (43 - 0), 60' mt Frascati (48 - 0), 63' mt Frascati (53 - 0), 65' mt Frascati + trasf. (60 - 0), 68' mt Frascati + trasf. (67 – 0)

Woman Of The Match : Annamaria Gizzi (Fra)

Nessun commento

Powered by Blogger.