Header Ads

Francia: una 3a linea incredibile per puntare al titolo

Dopo aver dato un'occhiata all'Inghilterra, oggi vi presentiamo la sua eterna rivale, nonchè la pretendente più accreditata per togliere la coppa dalle mani delle Red Roses: la Francia. 


Il 2017 è stato un anno complessivamente positivo per la Francia, che oltre al bronzo mondiale ha avuto la possibilità di giocare alla pari sia con l'Irlanda che con l'Inghilterra nel Sei nazioni, pur perdendo poi entrambe le partite.
Divisa tra gli impegni del 7s (la Francia parteciperà alla Coppa Del Mondo di San Francisco a luglio oltre che alle 7s Series) ed il Sei Nazioni, la squadra, dopo la Coppa Del Mondo in Irlanda, nella quale ha ottenuto l'ennesimo bronzo, battendo gli Stati Uniti in una finale per il 3° posto al cardiopalma, dopo essere stata fermata in semifinale dall'Inghilterra, è stata profondamente rinnovata inserendo molte nuove giovani giocatrici. Nonostante questo "Les Bleus" hanno ben figurato nei test di novembre, strapazzando la Spagna (97 - 0) e battendo una combattiva Italia a Biella (41 - 21).
In vista del torneo 2018, che vedrà la Francia ospitare l'Irlanda a Tolosa nella prima giornata, per noi queste sono sicuramente le giocatrici da tener d'occhio. Una 3a linea (intesa come reparto) incredibile, che metterà certamente in difficoltà tutte le avversarie e che mette la Francia tra le favorite alla vittoria finale.

Romane Menager 
A soli 21 anni, Romane Menager è stata la rivelazione francese del 2017. Dopo aver segnato ben quattro mete in Coppa Del Mondo è stata inserita (insieme alla compagnia di squadra e di reparto Safi N'Diaye) tra le candidate al riconoscimento di giocatrice dell'anno per World Rugby. La più giovane del gruppo.
Inserita nella squadra del torneo alla Coppa del Mondo, Romane Menager ha segnato una meta contro il Giappone dopo soli 12 secondi entrando nella storia del torneo.
Attaccante fenomenale è dotata di accellerazione fulminante che insieme ad una grande abilità nella gestione del pallone e nel cambio di direzione, la rendono pericolosissima specialmente negli spazi allargati. Il suo infortunio prima della seminale al mondiale è stato veramento un duro colpo per le transalpine, ma Romane è tornata in gran forma per iniziare il campionato con la squadra del Lille, dove gioca insieme alla sua gemella Marine. Entrambe sono state selezionate nel gruppo per il Sei Nazioni a dicembre.

Safi N'Diaye
L'altra giocatrice francese c
andidata al titolo di giocatrice dell'anno per World Rugby è stata Safi N'Diaye. Ventisettenne, ma già giocatrice dalla grandissima esperienza, vicina ai 50 caps, viene impiegata principalmente come N°8, ma già in Coppa Del Mondo, così come durante i test di novembre è stata talvolta schierata anche come 2a linea. Giocatrice che fa della potenza la sua arma migliore, ottima ball carrier è devastante quando ha la palla tra le mani, tanto che più volte sia in Francia che durante il mondiale è stata definita "l'implaccabile".
Con il suo fedele caschetto tricolore, che rappresenta visivamente il suo amore per il paese che l'ha accolta e le ha dato l'opportunità di giocare e farsi conoscere (Safi è di origine senegalese), la giocatrice di Montpellier rappresenta la vera e propria spina dorsale della mischia francese. Proveniente da una famiglia di sportivi, sua madre giocava a pallavolo e suo padre a calcio, mentre la sorella è una ginnasta, il primo amore di N'Diaye è stato in realtà il basket, sport che ha praticato a lungo prima di passare al rugby è questo è abbastanza evidente se guardiamo cosa Safi riesce a fare col pallone. I suoi off-load sono diventati leggendari fin dal suo debutto nel 2012.

Marjorie Mayans
A completare il trio delle stelle francesi, così come il reparto di 3a linea, non poteva mancare Marjorie Mayans. Mentre Menager e N'Diaye danno il loro meglio nel gioco d'attacco, Mayans rappresenta certamente il fulcro del sistema difensivo francese. I suoi placcaggi devastanti a partire dalla Coppa Del Mondo giocata in casa nel 2014, le sono valsi il soprannome di "regina del placcaggio". 
Marjorie ha cominciato prestissimo a giocare a rugby, cominciando a 9 anni ad allenarsi nel club dove giocava il fratellino. Abituata per lungo tempo a giocare con i ragazzi ha sviluppato un'aggressività naturale ed un approccio al gioco privo di paura che l'ha portata, a 27 anni, ad aver già disputato due Mondiali a 15s ed un'Olimpiade con la maglia de "Les Bleues": una carriera stellare.
Spostata in 3a linea dopo aver iniziato a giocare come centro, ruolo nel quale ha disputato la Coppa Del Mondo di Parigi 2014, Marjorie Mayans gioca adesso per Blagnac nel Top 8 francese e dovrà fare del suo meglio, insieme alle compagne di reparto per permettere alla Francia di vincere il Grande Slam come accadde nel 2014, con lei in campo.

 

Nessun commento

Powered by Blogger.